Posted on Lascia un commento

Lavastoviglie in casa, sappiamo tutto a riguardo?

Al momento quasi tutti abbiamo una lavastoviglie in casa, e le troviamo in commercio in una serie di modelli diversi , e nella maggior parte dei casi presentano consumi energetici decisamente buoni e un carico interno spazioso. In passato spesso la lavastoviglie era considerata uno strumento dispendioso, di solito non veniva utilizzata sempre se si viveva da soli o si avevano pochi piatti da lavare. Questo tipo di concezione è del tutto scomparsa, grazie anche ai nuovi modelli e alle nuove tecnologie che permettono programmi di lavaggio sostanzialmente ecologici, con consumi ridotti. Utilizzare una lavastoviglie infatti ci consente di sfruttare al meglio le risorse idriche ed energetiche per avere il massimo dell’igiene in casa.

Ci sono ancora molte persone convinte che lavare le stoviglie a mano sia più ecologico rispetto all’utilizzo della lavastoviglie. Diciamo che tutto sommato in realtà questo è sicuramente un mito da sfatare. Infatti l’impatto energetico del lavaggio a mano è davvero molto più grande rispetto a quanto generalmente ci si renda conto. Certo bisogna sicuramente ottimizzare l’utilizzo della lavastoviglie, e la si dovrà caricare correttamente senza avviarla semi-vuota per avere un risparmio sostanzioso.

Ci sono alcuni piccoli consigli o regole da seguire in merito, strategie particolari che consentono di avere la massima resa con la propria lavastoviglie. Per tutte queste le curiosità o consigli e per conoscere i modelli di lavastoviglie nuovi cliccate sul link di seguito.

Quando andiamo a caricare correttamente una lavastoviglie e la azioniamo, oltre ad avere la massima pulizia delle stoviglie possiamo evitare sicuramente in primo luogo lo spreco di acqua e l’eccessivo uso del sapone. Una lavastoviglie che è dotata di una buona classe di consumo, azionata con un programma di tipo ECO è studiata per lavare nel massimo rispetto dell’ambiente. I modelli brevettati odierni consumano una quantità piccola di acqua, e sicuramente inferiore rispetto alla quantità che utilizzeremmo per lavare tutti i piatti a mano.

Non solo anche la quantità di sapone è importante dosare con parsimonia. L’ eccessiva quantità di sapone utilizzata nel lavaggio a mano riversa negli scarichi molta schiuma che spesso è nociva per l’ambiente se non facilmente biodegradabile. Nel caso della lavastoviglie quest’ultima è nettamente inferiore rispetto al lavaggio a mano e ci consente di riversare nelle tubature molta meno schiuma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *